Milano, campagna raccolta sangue

Milano, campagna raccolta sangue

 

affaritaliani.it/milano/milano-campagna-raccolta-sangue-545884.html

 Milano, campagna raccolta sangue

 

 

Servono più donatori di sangue, è stato ribadito nella Giornata Mondiale dei Donatori di Sangue in piazza della Scala da parte delle autorità presenti. L’iniziativa di fare suonare due bande prestigiose, quella dei MARTINITT e quella di AFFORI è stata organizzata dalla associazione HSOS,”Occorre che si sensibilizzino i cittadini a donare il sangue”, dice il dott. Renato Dal Compare , Presidente Associazione HSOS-Donatori di Sangue e componente del Tavolo Donatori di Regione Lombardia. Erano presenti tra le autorità l’avv. Giulio Gallera, Assessore al Welfare, Regione Lombardia, il dott. Stefano Bolognini, Assessore Servizi Sociali, Regione Lombardia, il dott. Claudio Sileo, Direttore Generale Pio Albergo Trivulzio e il dott. Alessandro Visconti, Direttore generale ASST FBF SACCO. Molti i cittadini presenti e Memo Remigi Testimonial di HSOS. Giulio Gallera , Assessore al Welfare, Regione Lombardia, ha detto”Siamo presenti a testimoniare come una sinergia tra istituzioni e associazioni sia fondamentale per lanciare messaggi positivi quali quello dell’importanza di essere o divenire donatori di sangue. La Regione Lombardia è virtuosa per la generosità dei suoi cittadini, tuttavia soprattutto nei mesi estivi serve sempre più sangue e ringraziamo l’associazione HSOS per il suo impegno costante sul territorio nel sensibilizzare in tal senso. L’obiettivo principale del Sistema Trasfusionale Sangue in Lombardia è quello di perseguire l'autosufficienza all’interno della Regione, di contribuire all’autosufficienza nazionale e alla cooperazione internazionale. In quest’ambito AREU svolge funzione di coordinamento intra regionale e interregionale delle attività trasfusionali, di scambio e compensazione di sangue, emocomponenti ed emoderivati, nel rispetto degli indirizzi di programmazione strategica assegnati dalla Direzione Generale Welfare di Regione Lombardia e grazie ai volontari si raggiungono sempre obiettivi positivi”.

Negli ultimi anni, le attività trasfusionali sono state oggetto di un’ampia revisione normativa, comunitaria e nazionale, cui è seguita un’attenta programmazione regionale finalizzata a realizzare il “sistema sangue” regionale e il mantenimento dell’autosufficienza, anche attraverso il lavoro sinergico di tutti gli attori coinvolti nel processo donazione - trasfusione, ovvero le Istituzioni, gli operatori sanitari e le Associazioni di Volontariato.

“Donare il Sangue è un dovere civico e questa Giornata Mondiale del Donatore di Sangue è importante non passi inosservata,” dice il dott. Renato Dal Compare, Presidente di HSOS Onlus HSOS - Ospedale Sacco Obiettivo Sangue “, perché occorre più generosità e si è perso un po’ il Valore di essere una Comunità unita nel Bene. Ecco perché abbiamo organizzato questa rilevante manifestazione di piazza nel centro di Milano : proprio per sensibilizzare tutta la cittadinanza. La nostra è un’ Associazione di volontariato che opera presso l'Unità Operativa di Ematologia e Medicina Trasfusionale dell’Ospedale Sacco di Milano dal 1994 e vi aderiscono oltre 4mila donatori di sangue volontari e pazienti affetti da patologie ematologiche assistiti presso il Day Hospital e l’ Ambulatorio del SIMT. Ma servono nuovi donatori per aiutare gli ospedali a far fronte alle necessità di cura e alle situazioni di emergenza sangue. E’ da rilevare che tutti i donatori vengono controllati sia dal punto di vista della sicurezza trasfusionale per i riceventi, sia della prevenzione di malattia per loro stessi, donare il Sangue quindi è un gesto di generosità che aiuta gli altri, ma nello stesso tempo consente di mantenersi in salute”. Chi dona sangue lo fa volontariamente, anonimamente e gratuitamente. Sa che ne trae vantaggio tutta la comunità perché senza adeguate scorte sarebbero impossibili interventi chirurgici, terapie e cure. Ogni donatore può contare anche su alcuni vantaggi diretti: visite mediche periodiche gratuite, ha diritto al riposo retribuito dal lavoro nella giornata della donazione, può scegliere il giorno e l’ora che preferisce nell’ambito del programma della raccolta. “Il modello regionale rimodulato continua ad offrire opportunità di ulteriori miglioramenti che sono continuamente oggetto di confronto in seno alla conferenza dei DMTE -AREU/SRC,” dice l’Assessore Bolognini, ai Servizi Sociali, Regione Lombardia, ” e il ruolo delle associazioni è un ruolo rilevante a livello sociale che apprezziamo molto. Ecco perché come Assessorato siamo al fianco di questa importante campagna di sensibilizzazione territoriale di HSOS. In Regione Lombardia si stanno gestendo in modo efficiente sia i donatori (criteri di legge, criteri aggiuntivi cautelativi ed omogenei), che le nuove convenzioni e l’appropriatezza nell’utilizzo degli emoderivati, oltre che gli esami di validazione(criteri di legge, criteri aggiuntivi cautelativi) e a livello sociale occorre spiegare come Donare il Sangue sia un Valore sia ai giovani che ai meno giovani ed anche ai cittadini extracomunitari diventati cittadini lombardi ”.

 

 

Chi può donare

 

Identikit del donatore:
Età: dai 18 ai 60 anni per la prima donazione.
Il limite massimo per chi è già donatore è 65 anni (si può superare tale limite compatibilmente con lo stato di salute e la valutazione cardiologica).
Peso: non inferiore ai 50 kg indipendentemente dalla statura
Pulsazioni: comprese tra 50-100 battiti/min
Pressione arteriosa: tra 110 e 180 mm di mercurio (sistolica o massima);
tra 60 e 100 mm di mercurio (diastolica o minima)

Ci sono situazioni che non permettono la donazione di sangue o in maniera definitiva o soltanto temporaneamente.  

Criteri di esclusione definitiva dalla donazione: 

·        Positività agli esami sierologici di legge

·        Convivenza con persone a rischio infettivo

·        Rapporti sessuali a rischio infettivo

·        Tossicodipendenza

·        Malattia cronica in generale (Cardiovascolare, Respiratoria, Renale, Endocrina, Neurologica, Gastroenterica, Autoimmune)

·        Diabete in trattamento con insulina

·        Malattie gastrointestinali (Crohn, Rettocolite ulcerosa, Pancreatite acuta o cronica)

·        Malattie emorragiche importanti (Emofilie)

·        Soggiorno in Gran Bretagna per oltre 6 mesi complessivi nel periodo dal 1980 al 1996

·        Trasfusione in Gran Bretagna dopo il 1980

·        Età <18anni e >60 anni per nuovi arruolati

·        Soggetti in trattamento con farmaco antipilettico o antiblastico o psicofarmaco

·        Anamnesi positiva per crisi convulsive non febbrili

·        Pregressa patologia neoplastica (negli ultimi 5 anni) eccetto cancro  in situ con guarigione completa documentata

·        Trapianti d'organo e cornea

Si può donare in questi casi:

·        Assunzione di anticoncezionali o terapie sostitutive ormonali (per menopausa)

·        Allergie da pollini (meglio non donare durante la stagione dei pollini)

·        Intolleranza al glutine se con dieta priva di glutine

·        Assunzione di farmaci omeopatici

·        Emocromatosi senza danno d'organo.

 

 Criteri di esclusione temporanea con l'indicazione del periodo di sospensione:

Per 48 ore
Cure odontoiatriche (es.  otturazioni e pulizia denti)
Terapia desensibilizzante (vaccini per allergie) dall'ultima iniezione

Per 7 giorni 
Intervento chirurgici ambulatoriali (es. cisti, lipoma) da completa guarigione
Estrazioni dentarie, devitalizzazioni e cure analoghe
Assunzione di antinfiammatori dal termine della terapia

Per 15 giorni
Assunzione di antibiotici dal termine della terapia
Assunzione di cortisonici dal termine della terapia
Episodi febbrili/influenzali

Per 28 giorni *
Soggiorno in zone endemiche per Virus del Nilo Occidentale. 

Per 1 mese *
Soggiorno in zone igieniche a rischio (es. Marocco, Egitto, Tunisia)
Allattamento

Per 3 mesi
Punture di zecca senza malattie
Viaggi in zone endemiche per malattie tropicali
*

Per 4 mesi
Esami endoscopici (gastroscopia, colonscopia, biopsia prostatica)
Cure dentarie maggiori (es. implantologia )
Intervento chirurgico minore o maggiore in anestesia generale
Piercing, tatuaggi ed agopuntura eseguiti
Spruzzo di mucose con sangue o lesione da ago
Trasfusione e/o terapia con emoderivati e/o emocomponenti
Convivente di persona trasfusa
Comportamento sessuale a rischio > 4 mesi dalla cessazione del comportamento

Per 6 mesi
Soggiorno in zona endemica con o senza profilassi per malaria senza sintomi *
Aborto o interruzione volontaria di gravidanza entro i 3 mesi (se dopo il 3° mese: 1 anno)
Toxoplasmosi e mononucleosi > 6 mesi dalla guarigione in assenza di anticorpi IgM
Epatite A
Malattia di Lyme

Per 1 anno
Gravidanza
Allergia a farmaci > 1 anno dopo l’ultima esposizione

      Affezione da Dengue

Per 2 anni
Tubercolosi > 2anni dalla guarigione
Febbre Q > 2 anni dalla guarigione
Brucellosi > 2 anni dalla guarigione
Osteomielite > 2 anni dalla guarigione
Febbre reumatica > 2 anni dalla cessazione dei sintomi a meno di evidenza di cardiopatia

Sospensione dopo vaccinazione
Antirabbica (dopo esposizione) > 1 anno
Rabbia (profilassi) > 48 h se asintomatici e apiretici
Influenza > 48 h se asintomatici e apiretici
Poliomielite > 48 h se asintomatici e apiretici (se assunzione orale: 1 mese)
Tifo > 48 h se asintomatici e apiretici (se assunzione orale: 1 mese)
Tetano > 48 h se asintomatici e apiretici
Colera > 48 h se asintomatici e apiretici 

Difterite > 48 h se asintomatici e apiretici
Epatite A – B > 48 h se asintomatici e apiretici
Rosolia > 30gg
Morbillo > 30gg
Parotite > 30gg
Febbre gialla > 30 gg
 

*Per maggiori dettagli clicca su http://simti.it/where/tabella%20paesi%20del%20mondo.htm

Facebook

  Seguici su facebook

Utenti Collegati

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online