INAUGURATA AREA GIARDINO PRESSO OSPEDALE SACCO GRAZIE AI FONDI di UBI Banca e HSOS

PIANTE CONTRO LE ZANZARE E UNA NUOVA AREA GIARDINO PER I MALATI ONCOLOGICI ALL’OSPEDALE SACCO GRAZIE A LETIZIA MORATTI, PRESIDENTE UBIBANCA E ALL’ASSOCIAZIONE HSOS DONATORI DI SANGUE


foto: da sinistra a destra Visconti, DG ASST SACCO, Letizia Moratti, UBI Banca, Renato Dal Compare, Presidente associazione HSOS, Stefano Bolognini, Assessore Regione Lombardia Servizi Sociali, Marino Ambrogio, vivaista Ambrogio Italia  

 

Alla presenza dell’Assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, e dell’Assessore ai Servizi Sociali, Stefano Bolognini si  è inaugurato il 18 luglio 

una nuova area giardino con piante antizanzare , è   un Bersò con pergolato  per i malati terminali dell’Hospice Oncologico dell’ospedale Sacco di via G.B.Grassi nella sede principale della ASST FBF Sacco. 

 

Il Bersò è uno spazio verde che consente ai pazienti di stare all’aperto, è stato dotato di piante Catambra, brevetto europeo, che proteggono dalle zanzare e migliora la qualità di vita dei ricoverati in quanto consente di godere di un’area di ristoro riservata anche ai loro familiari. “Con la nostra associazione incrementiamo le donazioni di sangue ma ascoltiamo sempre anche i bisogni delle famiglie e dei pazienti,” sottolinea Renato Dal Compare,” Presidente di HSOS Donatori Sangue,”questo Bersò era necessario e da tempo le persone ricoverate all’Hospice lo desideravano. Ecco perché ci siamo attivati per realizzarlo e abbiamo cercato di unire le forze a favore di questo progetto, in modo da rendere più piacevole anche il periodo estivo per i pazienti e le loro famiglie”.

L’Hospice oncologico fa parte della rete degli Hospice della città di Milano ed è un presidio accreditato ESMO (European Society of Medical Oncology) per l’integrazione tra l’Oncologia e le cure palliative (ESMO Designated Centres of Integrated Oncology and Palliative Care).

"Lo spazio che inauguriamo oggi è la risposta ad una precisa esigenza che hanno espresso i familiari e i pazienti di questa struttura. E’ un contributo che la nostra banca ha voluto offrire e che ci auguriamo possa essere d’aiuto e regalare dei momenti di sollievo in una realtà difficile come questa. Si tratta di un  intervento di miglioramento di un presidio di eccellenza, che garantisce le migliori cure in ambito oncologico ed è riconosciuto a livello internazionale", commenta  Letizia Moratti, Presidente del Consiglio di Gestione di UBI Banca.

 

“Ringraziamo UbiBanca e l’Associazione HSOS”, dice Alessandro Visconti, Direttore Generale ASST FBF Sacco,” in quanto questo Bersot migliorerà l’area dedicata all'Hospice Oncologico dell’Ospedale Sacco.  L’interazione tra realtà pubbliche e private e associazioni di pazienti consente alla nostra Azienda di garantire spazi e servizi più accoglienti per i pazienti e loro familiari in momenti di particolare fragilità e bisogno."

Chi può donare

 

Identikit del donatore:
Età: dai 18 ai 60 anni per la prima donazione.
Il limite massimo per chi è già donatore è 65 anni (si può superare tale limite compatibilmente con lo stato di salute e la valutazione cardiologica).
Peso: non inferiore ai 50 kg indipendentemente dalla statura
Pulsazioni: comprese tra 50-100 battiti/min
Pressione arteriosa: tra 110 e 180 mm di mercurio (sistolica o massima);
tra 60 e 100 mm di mercurio (diastolica o minima)

Ci sono situazioni che non permettono la donazione di sangue o in maniera definitiva o soltanto temporaneamente.  

Criteri di esclusione definitiva dalla donazione: 

·        Positività agli esami sierologici di legge

·        Convivenza con persone a rischio infettivo

·        Rapporti sessuali a rischio infettivo

·        Tossicodipendenza

·        Malattia cronica in generale (Cardiovascolare, Respiratoria, Renale, Endocrina, Neurologica, Gastroenterica, Autoimmune)

·        Diabete in trattamento con insulina

·        Malattie gastrointestinali (Crohn, Rettocolite ulcerosa, Pancreatite acuta o cronica)

·        Malattie emorragiche importanti (Emofilie)

·        Soggiorno in Gran Bretagna per oltre 6 mesi complessivi nel periodo dal 1980 al 1996

·        Trasfusione in Gran Bretagna dopo il 1980

·        Età <18anni e >60 anni per nuovi arruolati

·        Soggetti in trattamento con farmaco antipilettico o antiblastico o psicofarmaco

·        Anamnesi positiva per crisi convulsive non febbrili

·        Pregressa patologia neoplastica (negli ultimi 5 anni) eccetto cancro  in situ con guarigione completa documentata

·        Trapianti d'organo e cornea

Si può donare in questi casi:

·        Assunzione di anticoncezionali o terapie sostitutive ormonali (per menopausa)

·        Allergie da pollini (meglio non donare durante la stagione dei pollini)

·        Intolleranza al glutine se con dieta priva di glutine

·        Assunzione di farmaci omeopatici

·        Emocromatosi senza danno d'organo.

 

 Criteri di esclusione temporanea con l'indicazione del periodo di sospensione:

Per 48 ore
Cure odontoiatriche (es.  otturazioni e pulizia denti)
Terapia desensibilizzante (vaccini per allergie) dall'ultima iniezione

Per 7 giorni 
Intervento chirurgici ambulatoriali (es. cisti, lipoma) da completa guarigione
Estrazioni dentarie, devitalizzazioni e cure analoghe
Assunzione di antinfiammatori dal termine della terapia

Per 15 giorni
Assunzione di antibiotici dal termine della terapia
Assunzione di cortisonici dal termine della terapia
Episodi febbrili/influenzali

Per 28 giorni *
Soggiorno in zone endemiche per Virus del Nilo Occidentale. 

Per 1 mese *
Soggiorno in zone igieniche a rischio (es. Marocco, Egitto, Tunisia)
Allattamento

Per 3 mesi
Punture di zecca senza malattie
Viaggi in zone endemiche per malattie tropicali
*

Per 4 mesi
Esami endoscopici (gastroscopia, colonscopia, biopsia prostatica)
Cure dentarie maggiori (es. implantologia )
Intervento chirurgico minore o maggiore in anestesia generale
Piercing, tatuaggi ed agopuntura eseguiti
Spruzzo di mucose con sangue o lesione da ago
Trasfusione e/o terapia con emoderivati e/o emocomponenti
Convivente di persona trasfusa
Comportamento sessuale a rischio > 4 mesi dalla cessazione del comportamento

Per 6 mesi
Soggiorno in zona endemica con o senza profilassi per malaria senza sintomi *
Aborto o interruzione volontaria di gravidanza entro i 3 mesi (se dopo il 3° mese: 1 anno)
Toxoplasmosi e mononucleosi > 6 mesi dalla guarigione in assenza di anticorpi IgM
Epatite A
Malattia di Lyme

Per 1 anno
Gravidanza
Allergia a farmaci > 1 anno dopo l’ultima esposizione

      Affezione da Dengue

Per 2 anni
Tubercolosi > 2anni dalla guarigione
Febbre Q > 2 anni dalla guarigione
Brucellosi > 2 anni dalla guarigione
Osteomielite > 2 anni dalla guarigione
Febbre reumatica > 2 anni dalla cessazione dei sintomi a meno di evidenza di cardiopatia

Sospensione dopo vaccinazione
Antirabbica (dopo esposizione) > 1 anno
Rabbia (profilassi) > 48 h se asintomatici e apiretici
Influenza > 48 h se asintomatici e apiretici
Poliomielite > 48 h se asintomatici e apiretici (se assunzione orale: 1 mese)
Tifo > 48 h se asintomatici e apiretici (se assunzione orale: 1 mese)
Tetano > 48 h se asintomatici e apiretici
Colera > 48 h se asintomatici e apiretici 

Difterite > 48 h se asintomatici e apiretici
Epatite A – B > 48 h se asintomatici e apiretici
Rosolia > 30gg
Morbillo > 30gg
Parotite > 30gg
Febbre gialla > 30 gg
 

*Per maggiori dettagli clicca su http://simti.it/where/tabella%20paesi%20del%20mondo.htm

Facebook

  Seguici su facebook

Utenti Collegati

Abbiamo 23 visitatori e nessun utente online